XVII Edizione del Premio “Pietro Tacchini”

A partire dal 2005, centenario della scomparsa di Pietro Tacchini, la Società Astronomica Italiana (SAIt) ha istituito un premio dedicato a questo astronomo che, negli anni nei quali si realizzava l’Unità d’Italia, fu tra i fondatori della SAIt, nata come Società degli Spettroscopisti Italiani.

Il premio è riservato a Tesi di Dottorato di Ricerca di carattere astrofisico in area scientifica generale (Astrofisica teorica, osservativa, interpretativa).

Il Premio di 2000 Euro, nato grazie alla generosità del prof. Giancarlo Setti che ha devoluto il “Premio Sidereus Nuncius” per permettere il riconoscimento per le attività di giovani astronome/i, è assegnato a quella che la Commissione di valutazione valuterà come migliore tesi del XXXIV ciclo di dottorato (o del XXXIII ciclo nel caso sia sopravvenuto un periodo di sospensione della Borsa per motivi previsti dalla legge) in area scientifica generale (Astrofisica teorica, osservativa, interpretativa).

Il premio sarà consegnato durante il Congresso annuale della Società Astronomica Italiana.

La vincitrice/Il vincitore sarà selezionata/o tra i candidati designati dai rispettivi supervisori o da un membro del Collegio dei Docenti, ed avrà anche la possibilità di pubblicare un estratto della Tesi su una delle Riviste della SAIt.

Le designazioni dovranno pervenire tramite l’apposito modulo online, attraverso il quale si dovranno anche fornire, entro le ore 15:00 del 31 Marzo 2022 (31/03/2022), la documentazione e le informazioni richieste, come riportato sul Bando del Premio “Pietro Tacchini 2022”.